lunedì 6 dicembre 2010

WIKILEAKS CAUSERA' UN COLLASSO ECONOMICO E LEGGI D'EMERGENZA?

Update riguardante l'emergenza: i dati sulle banche che wikileaks vuole far filtrare causeranno il collasso economico e potrebbero innescare leggi di emergenza. I dati di Wikileaks per portare le maggiori banche degli Stati Uniti al collasso causeranno un contraccolpo sismico all'economia globale. Le banche chiuderanno, le attività si troveranno impantanate e saranno implementate leggi di emergenza. Anche la corsa alle banche programmata per il 7 di dicembre potrebbe causare il collasso del sistema finanziario.
di Jane Burgermeister

L' euro si sta sgretolando più velocemente del previsto, ma una ben gestita divisione dell'eurozona non causerà una catastrofe.

Julian Assange di Wikileaks ha detto al magazine Forbes che ha in programma di pubblicare documenti interni delle banche che potrebbero far collassare "una o due" delle maggiori banche americane, secondo il Wall Street Journal.

Quello che omette è che causare il collasso di due banche maggioritarie significa far collassare con loro l'intero sistema finanziario causando una corsa alle banche ed un caos comparabile a quello del 1931. Un irresponsabile appello ad una corsa alle banche il 7 dicembre è stata fatta da Max Keiser colui che ammise in uno spettacolo radiofonico di aver venduto il suo ufficio nel World Trade Center appena prima dell'undici settembre. Anche Keiser non avverte le persone del fatto che una corsa alle banche causerebbe l'immediato collasso dell'economia e la chiusura delle banche lasciando le persone senza soldi o cibo.

Chi trae vantaggio da una simile catastrofe che chiunque con una conoscenza di base di economia è in grado di prevedere?

L'euro collassa ad una velocità spaventosa. La fine dell'eurozona potrebbe distruggere l'unione europea e nel processo i suoi architetti, le potenti banche e dinastie come quella dei reali olandesi.
Creare un collasso economico può servire per implementare misure di emergenza che esistono già a livello teorico, addirittura la legge marziale potrebbe essere una delle strade intraprese da banchieri e corporazioni per salvare l'eurozona e l'Unione Europea.

Assange è veramente un cointelpro che cerca di costruire un evento false-flag per realizzare un crimine economico? Di certo dovete chiedervi quale ragione abbia per voler distruggere l'economia globale con il pretesto di informare le persone della corruzione del sistema bancario di cui tutti siamo già consapevoli viste le prove, le investigazioni, etc…

Chiunque osservi con occhio critico le attuali rivelazioni di Wikileaks trova più che altro gossip o argomentazioni molto adatte ai media di main stream. Cosa c'è veramente, in quelle rivelazioni, che vale la pena relazionare? Perché queste notizie triviali sono sparse qua e là su tutti i media controllati e perché vengono promosse da rivenditori di notizie di seconda mano conosciuti per aver preso parte all'operazione CIA mokingbird che si occupava di tenere sotto controllo le informazioni destinate al pubblico?

Scopriamo dalle rivelazioni di wikileaks che il ministro della difesa tedesco Karl-Theodor zu Guttenberg è considerato un "buon amico dell'America". Quest'uomo dopotutto è un membro del Council on Foreign Relations, quindi dov'è la sorpresa?

Scopriamo che il principe Andrea non può decidere se rimproverare o meno giornalisti e poliziotti per il loro essere corrotti o se invece prendersela con paesi come la Francia, per la loro corruzione. Quest'uomo è membro di una famiglia reale, nessuno si è mai aspettato da lui una visione coerente del mondo.

Scopriamo che gli impiegati dell'unione europea sono spiati, purtroppo è risaputo che siamo tutti più o meno spiati.

Quando ho cercato nei file di Wikileaks qualcosa che riguardasse l'Austria, l'unico documento che ho trovato è stato un "cablogramma" che diceva che gli Iraniani nascondono piani per la costruzione di un reattore nucleare.

Avendo io una conoscenza che lavorava all'agenzia internazionale per l'energia atomica a Vienna so che ci sono documenti di Washington che classificano il programma nucleare iraniano come civile e poco minaccioso. Mi domando perché non ci sia nessuna riferimento a tali documenti su Wikileaks.

Il cablogramma che riguarda il reattore nucleare non fa altro che implementare l'agenda globalista che ha bisogno di più guerre in medio-oriente. Stanno dando ai media corporativi una scusa per spostare l'attenzione lontano dalla crisi dell'eurozona.

Coloro che controllano Assange hanno forse deciso di fare un passo avanti data la velocità con la quale l'eurozona si sta sgretolando? Hanno deciso che hanno bisogno della legge marziale, e ne hanno bisogno in fretta? Chi poteva essere in una posizione più adatta di quella di Assange per generare un false-flag economico, tutti i governi gli danno la caccia, e nessuno riesce a prenderlo o fermarlo. Possibile che Assange non abbia valutato le conseguenze che scaturirebbero dal crollo di una banca o due ed il conseguente arresto del sistema economico senza preparare o avvertire nessuno di quello a cui un gesto del genere porterebbe?

E perché il magazine Forbes, il più rinomato tra gli outlet di notizie dei globalisti dovrebbe allegramente pubblicare l'avviso che Assange sta per pubblicare dati che causeranno una corsa alle banche ed il collasso economico nel giro di una notte facendo scattare leggi di emergenza o addirittura la legge marziale.

Per ulteriori notizie riguardanti i crimini economici di Assange vedere qui

http://online.wsj.com/article/SB10001424052748703994904575647180698155858.html?mod=googlenews_wsj

Fonte: http://birdflu666.wordpress.com/2010/12/01/is-wikileaks-a-cia-operation-engineering-global-economc-meltdown/#more-3730

Traduzione di Konstantin Levin


Addendum: alle soglie di una CantonaTa?


Tutti che si esaltano e nessuno che si fà domande, per es. COME MAI IL "SISTEMA" SPONSORIZZA COSì TANTO UN EVENTO CHE DOVREBBE CREARGLI DANNO ?? ecco i link qui sotto, ma quanta visibilità ... (e sono solo i primi 10, ulteriori link di giornali, anche internazionali, sono in fondo) :

1- Tg1 : http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/articoli/ContentItem-bde4e6f7-aac8-43ba-9eb9-19ce8649f668.html#p1
2- The Guardian : http://www.guardian.co.uk/world/2010/nov/20/eric-cantona-bank-protest-campaign
3- Corriere della Sera : http://www.corriere.it/esteri/10_novembre_22/cantona-capopopolo-sfida-tutte%20le-banche-via-i-soldi-dai-conti-stefano-montefiori_4864b8a8-f61a-11df-bf30-00144f02aabc.shtml
4- Rai News 24 : http://www.rainews24.it/it/video.php?id=21173
5- Borsa Italia / Ansa : http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/ansa/dettaglio.html?newsId=243563
6- Il sole 24 ore : http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-11-21/stella-manchester-cantona-attacca-190546.shtml?uuid=AYxYfflC
7- Rai.Tv : http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-d2609846-9365-4f89-9fe6-92c5158075ed.html
8- Leggo on line : http://www.leggonline.it/articolo.php?id=92084
9- Liberazione.it : http://www.liberazione.it/news-file/La-rivoluzione-secondo-Cantona---LIBERAZIONE-IT.htm
10- Il Giornale : http://www.ilgiornale.it/esteri/cantona_fa_rivoluzionario_ritirate_soldi_banche/22-11-2010/articolo-id=488570-page=0-comments=1


Forse stiamo prendendo una "Cantonata".

Sarà proprio Cantona a portarci a braccetto verso il crack che verrà risolto con una MONETA UNICA MONDIALE? Moneta unica mondiale che servirà a contrastare tale emergenza?(ovviamente è una provocazione ... forse ...United Future World Currency: 1- http://www.solofinanza.it/02112010/la-presentazione-della-moneta-unica-mondiale-allexpo-2015-di-milano/
2- http://www.futureworldcurrency.com/Default.asp) O forse ci porterà solamente ad una svolta verso una legge risolutiva che abolirà i contanti obbligando tutti ad usare la MONETA ELETTRONICA? (cosi' si eviteranno simili eventi eversivi in futuro)

Queste potrebbero essere le conseguenze di un atto sponsorizzato dai media, gli stessi media che di solito, non danno mai voce a cio' che puo' danneggiare i loro PADRONI.

Invece di farsi prendere dall'entusiasmo e basta , bisognerebbe anche USARE LA TESTA e pensare alle possibili conseguenze , io ho solo elencato due possibili sviluppi che vanno a favore del sistema bancario mondiale , mi sono astenuto dall' elencare i possibili disastri che potrebbero accadere nell'immediato sull'economia reale e nel mondo del lavoro.

Ps. sempre che il 7 dicembre vada in porto come pensano gli ammiratori dell'evento, perchè in passato ci sono stati molti dietro-front da parte dell'elite in quanto evidentemente i piani non erano cosi' pronti , oppure si trattava di ESPERIMENTO MEDIATICO per misurare l'eventuale risposta che poteva dare la popolazione (vedi vaccinazione contro A/H1N1 del 2009).

Ma questa nota non è una difesa a spada tratta del sistema bancario , chi pensa questo è in errore , soprattutto se mi conosce, è solo una lettura diversa di un evento che in molti pensano sia molto positivo e che porti sulla strada giusta verso la vera moneta sovrana senza debito.

Sarà così ?..... Bhè tra un po' lo scopriremo ......


link :

11- Repubblica.it : http://sport.repubblica.it/news/sport/calcio-cantona-fonda-movimento-anti-banche-ritiriamo-soldi/3875818
12_ Il Messaggiero : http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=127629&sez=HOME_PERSONE
13- bluerating.it : http://www.bluerating.com/banche-e-reti/180-banche/16209-il-pallone-contro-le-banche.html
14 -Il Sole 24 Ore addirittura mette il video : http://video.ilsole24ore.com/SoleOnLine5/Video/Notizie/Sport/2010/cantona-manchester_1/cantona-manchester_1.php
15- ABC Spagna : http://www.abc.es/20101122/economia/cantona-201011220956.html
16- Rfi spagna : http://www.espanol.rfi.fr/europa/20101122-eric-cantona-llama-la-revolucion-contra-los-bancos
17- Elmundo.es : http://www.elmundo.es/mundodinero/2010/11/22/economia/1290414277.html
18- the Economist :https://www.economist.com/blogs/theworldin2011/2010/11/ireland_celtic_tiger_takes_eus_financial_medicine ( in fondo all'articolo)
19- Dailystar (UK) : http://www.dailystar.co.uk/news/view/164024/Eric-Cantona-s-bank-buster/
20- Daily Telegraph : http://www.dailytelegraph.com.au/bankrupt-banks-says-soccer-great/story-fn6e1m7z-1225958134954
21- BBC news magazine : http://www.bbc.co.uk/news/magazine-11811238
22- 20minutes.fr : http://www.20minutes.fr/article/627181/economie-vider-compte-bancaire-appel-eric-cantona-continue-faire-buzz
23- la-croix : http://www.la-croix.com/afp.static/pages/101123081544.15ao8c4z.htm
24- lefigaro.fr : http://plus.lefigaro.fr/lien/quand-cantona-prone-une-revolution-bancaire-20101122-332594
25- .lemonde.fr : http://www.lemonde.fr/depeches/2010/11/23/un-appel-de-cantona-a-retirer-son-argent-des-banques-fait-du-buzz_3208_38_43901171.html
26- lesechos.fr : http://www.lesechos.fr/culture-loisirs/infos-generales/insolite/afp_00300400-un-appel-de-cantona-a-retirer-son-argent-des-banques-fait-du-buzz.htm
27- midilibre : http://www.midilibre.com/articles/2010/11/22/Economie-Un-appel-de-Cantona-a-retirer-son-argent-des-banques-fait-du-buzz-1460817.php5
28- elpais : http://www.elpais.com/articulo/economia/Cantona/llama/revolucion/elpepueco/20101121elpepueco_1/Tes
29- elperiodico : http://www.elperiodico.com/es/noticias/gente/20101123/eric-cantona-llama-retirar-los-ahorros-los-bancos/594205.shtml
30- europapress : http://www.europapress.es/opinion/josecavero/jose-cavero-cantona-lider-revolucionario-anti-banca-20101123120043.html
31- expansion : http://www.expansion.com/2010/11/22/empresas/banca/1290419841.html?a=8f410c4593916ccc3f6ccdedc6ae8507&t=1290521923
32- larazon : http://www.larazon.es/noticia/7468-stopbanque-la-idea-anticapitalista-de-catona-arrasa-en-facebook
33- lavanguardia : http://www.lavanguardia.es/free/edicionimpresa/res/20101123/54074649752.html?urlback=http%3A%2F%2Fwww.lavanguardia.es%2Fpremium%2Fedicionimpresa%2F20101123%2F54074649752.html

lunedì 15 novembre 2010

I bambini cavia dell'America Latina - un'approfondimento sulla sperimentazione del vaccino contro lo pneumococco


Come approfondimento del recente articolo sui bambini morti in America Latina nel corso della sperimentazione di un vaccino contro lo pneumococco, pubblichiamo qui alcuni dati che rendono ancora più fosco il quadro già delineato.

Il 21/8/2008 è stato infatti pubblicato, sull'edizione online del quotidiano La Stampa, un articolo di Emiliano Guanella dal titolo altamente significativo I bambini cavie nel quale viene specificato che (le parti in corsivo sono citazioni dall'articolo):

1) La sperimentazione ha avuto luogo in una delle zone più povere dell’Argentina, ancora segnata dalle conseguenze della crisi economica di cinque anni fa

2) I genitori che hanno sporto denuncia, di origini umili, firmavano senza sapere che si trattava di una sperimentazione in fase tre, direttamente su umani, di un farmaco che poteva comportare dei rischi.

3) Secondo la federazione dei medici argentini, che accompagna i familiari delle vittime, almeno 12 bambini sono morti per complicazioni legate alla cura. Ed in effetti il totale delle vittime, come mostrato nel precedente articolo è salito a 14, più due in altri paesi dell'America Latina
4) I bambini erano di pochi mesi! Particolarmente significativa la testimonianza di una nonna che ha accettato di raccontare la storia di suo nipote Gabriel, nato il 22 maggio del 2007 all’ospedale regionale di Santiago.

«I medici hanno diagnosticato complicazioni respiratorie e lo hanno tenuto in osservazione. Due mesi dopo sono arrivati i dottori del laboratorio offrendoci il loro trattamento. Sicuro e indolore, ci hanno detto, e ci siamo convinti».

Dopo la prima iniezione la salute di Gabriel è peggiorata, fino alla morte ai primi di ottobre. «Ci hanno restituito il suo corpicino con due giorni di ritardo perché gli hanno fatto l’autopsia. I risultati, però, non ce li hanno mai dati e ancora adesso non sappiamo di cosa è morto».
5)  La federazione dei dei medici argentini sospetta che le vittime possano essere più dei dodici casi fino ad allora registrati, ma è difficile scoprirlo perché c’è molta paura e ignoranza. Molto forti le parole della federazione dei medici:  "Denunciamo anche la complicità delle autorità locali, di medici e primari che hanno accettato di portare avanti un trattamento del genere nelle strutture pubbliche".

6) Il medico responsabile della sperimentazione ha ricevuto la licenza da suo fratello, responsabile del dicastero regionale della Salute.

7) Ana Maria Marchese, pediatra all’ospedale provinciale afferma: "La legge dice che ci deve essere un’informazione chiara e completa sui rischi del trattamento, cosa che non è avvenuta". 

8) Ogni famiglia a quanto pare avrebbe ricevuto dalla Gsk un compenso di ottomila pesos, equivalente allo guadagno annuo di un operaio argentino.

9) I familiari che hanno sporto denuncia riferiscono di essere sottoposti a costanti pressioni e minacce. "Arrivano a casa tua - spiega la zia di Gabriel - e ti dicono che se non accetti la cura la polizia potrebbe portarti via tuo figlio. Molte famiglie sono numerose e ignoranti, molti genitori firmano senza sapere di cosa si tratta perché sono analfabeti." E questa la dice lunga sul cosiddetto "consenso informato" che viene fatto firmare a genitori che non sanno né leggere né scrivere, e che permette (almeno formalmente) agli sperimentatori di operare in maniera legale.
10) Il responsabile della GSK afferma che la mortalità in quell'area è piuttosto alta e potrebbe spiegare i decessi in questione, glissando ovviamente sul fatto che chi ha sporto denuncia ha notato un rapporto temporale di rapida successione tra la somministrazione del vaccino e la morte del  proprio caro.




Appendice

La sperimentazione del vaccino contro lo penumococco (batterio che può causare malattie respiratorie, meningiti e otiti) è avvenuta in un periodo in cui la diffusione di aerosol chimico-biologici sulla popolazione umana era già iniziata da tempo.

Chi ha gli occhi aperti e guarda il cielo tiene spesso sotto controllo anche il diffondersi di queste malattie e riporta, allarmato, la sempre maggiore diffusione di otiti e afflizioni alle vie respiratorie; quanto ai casi di meningite la storia è di dominio pubblico dal momento che se ne sono spesso occupati anche i mass media (con toni allarmistici ovviamente, in modo da suggerire direttamente o indirettamente, il ricorso al vaccino contro la meningite). 

Pur non avendo prove per attribuire queste afflizioni allo pneumococco (altri agenti patogeni possono causare gli stessi malanni, ma non è questo il punto della discussione) non si può fare a meno di rilevare il fatto che mentre si diffondono intenzionalmente delle malattie, si predispongono dei vaccini che dovrebbero servire a prevenirle.




Articoli correlati:

Vaccinazione contro lo pneumococco sospesa in Olanda dopo la morte di tre bambini

Sperimentazione clinica abusiva su 1280 bambini (italiani)

lunedì 1 novembre 2010

Sconfiggere il cancro? Missione possibile!

Giovanni Puccio è un chimico che ha trovato un metodo di guarigione dal cancro, ma non è riuscito a far conoscere la sua scoperta ai milioni di ammalati di cancro in tutto il mondo perché la medicina ufficiale con le sue istituzioni marce  e corrotte gli ha finora impedito persino di fare un serio esperimento per convalidare (o eventualmente smentire) il suo protocollo di cura.

Il sito ufficiale dell'associazione da lui fondata è http://emmanuele.splinder.com/

Recentemente è nato pure su facebook il gruppo Cancro: Missione forse Possibile! - a sostegno dell'Associazione Emmanuele" fondato da persone che intendono parlare della propria esperienza, raccogliere testimonianze, discutere, confrontarsi e supportare chi è ammalato attraverso il dialogo e la conoscenza.

Qui sotto potete vedere una registrazione di un servizio di raitre a proposito della vicenda di Giovanni Puccio. Il video potete scaricarlo in formato .mov (9,5 Megabyte) oppure in formato .avi (13 Megabyte).

 

Giovanni Puccio, lo scienziato palermitano spina nel fianco della Medicina Ufficiale Internazionale

Articolo tratto dal sito la leva di Archimede

E’ facile, fin troppo, in un mondo dominato da false verità e giochi di interessi più grandi di noi, distruggere con due parole un uomo piccolo, una goccia nel mare. Anche i giornali si sono sbizzarriti, più nei titoli, in verità, che nel contenuto degli articoli: Geometra palermitano ha scoperto la cura del cancro… Vaccino per il cancro inventato da un ex agente di legname… Scienziato fai da te ha scoperto la causa per il cancro… e via così.

Eppure, Giovanni Puccio, piccolo uomo palermitano dal cuore grande e dalla mente geniale, sta semplicemente dedicando la sua vita e le sue strane capacità al bene degli altri. Il pericolo è quello di trovarsi di fronte all’ennesimo ciarlatano, al mago di turno che sfrutta il dolore della gente? Giovanni Puccio non ha alcun interesse economico per quello che fa, anzi finora ci ha solo rimesso soldi, anni di tempo, notti insonni e persino posti di lavoro.

Personaggio scomodo, che qualche luminare preferisce consultare in privato per sconfessarlo poi in pubblico, personaggio cui tanti attingono per scoprirne le scoperte, facendone uso proprio e spacciandole per proprie.

Perché fa tanta paura Giovanni Puccio? Dà false speranze? Può far sì che la gente smetta di curarsi con le terapie ufficiali e ne muoia? Può scardinare un sistema medico-farmaceutico da stramiliardi? …

Questo e forse tanto altro ancora che sfugge a chi, come noi, è del tutto fuori da determinati meccanismi.

Nella migliore delle ipotesi, ci si chiede come mai nessuno, tra gli scienziati illustri che nel mondo, studiano cause e cure della patologia più crudele dei tempi moderni, sia arrivato alle semplici, quasi lapalissiane conclusioni dello studioso palermitano. Legittime perplessità.

Puccio parte dal presupposto che in natura v’è un equilibrio e che quando tale equilibrio viene meno è in natura stessa che deve esserci il modo per ripristinare lo stato precedente. Nulla di nuovo, naturalmente. Da questo ben noto e non rivoluzionario presupposto, Puccio partì osservando una muffa del legno, tenendo silenti una serie di pensieri che, di tanto in tanto, avvalorava studiando qua e là.

Poi, l’evento scatenante, la morte per cancro mai accettata della madre e l’inizio del turbinio mentale tra studi, analisi, domande, consultazioni che lo tenevano incollato ai testi sino ad essere dimenticato nelle biblioteche. Professori, medici delle varie discipline, biologi, esperti in settori apparentemente inconciliabili tra loro, furono tra le sue tante fonti di ricerca, analizzò casi, statistiche, dati e arrivò a una sua consapevolezza: tutti gli ammalati di cancro evidenziavano disturbi all’apparato digerente e in tutti v’era la presenza di uno stesso ceppo batterico. Capì che ogni organismo colpito da cancro presenta uno squilibrio elettrochimico cellulare che gli rende il sistema immunitario inefficiente. Si convinse che, se del cancro non si elimina la causa, non si può guarire definitivamente.

Depositò un volume, “Eziopatogenesi del cancro”, coi suoi studi, le analisi, le conclusioni cui era pervenuto, trovando estimatori nel mondo accademico e non. Fu invitato a congressi, simposi ed eventi vari, per lui fu fatta un’interrogazione al Parlamento siciliano… Ma la strada era lunga e irta di difficoltà. Negli anni, si sono alternati momenti di speranza e di fiducia e molti altri di sconfitte e delusioni. Lo hanno accostato amici e finti tali…

Puccio ha creato un vaccino e un Protocollo di Cura che qualsiasi medico può applicare, un Protocollo innocuo in grado di riequilibrare l’organismo malato.

Questa, quindi, la vera rivoluzione. Non aggredire l’organismo già debilitato dalla malattia, ma simularlo a difendersi per guarire.

Chiede spazio vitale Giovanni Puccio, la possibilità di sperimentazione, la necessità di testare il suo vaccino. La sua paura più grande è che la gente possa ancora morire ingiustamente senza neppure poter provare a salvarla. Alcuni malati terminali ai quali i medici hanno applicato il Protocollo Puccio sono guariti.

E’ una frase pesante da scrivere.

Ma poiché gli studi di Puccio sono alla portata di tutti persino su internet, così come il suo Protocollo, i rischi sono che qualcuno ne faccia mercificazione a proprio uso e consumo, magari, come già accade, modificando liberamente contenuti e cura imbastardendoli, oppure che i malati decidano di curarsi senza il supporto di un medico, come è malcostume della moda mediatica. Si sa per certe, ad esempio, che le necessarie analisi preliminari che possono servire anche come campanello d’allarme per attuare la prevenzione della malattia, già in alcuni laboratori hanno subito uno strano ed esagerato aumento di prezzo… Il silenzio ufficiale porta anche a questo.

Puccio non si rassegna all’importanza cui lo relegano e con cui le migliaia di persone e di medici che seguono i suoi principi di cura, cercandolo a tutte le ore del giorno e della notte. Curiosamente, ancora una volta, lo scienziato siciliano è ascoltato nel Nord Italia e nel resto del mondo, ma pochissimo nella terra sua. Una multinazionale americana di Medicina alternativa gli ha chiesto di andare a sperimentare in Guatamala, altri promettono, si mostrano interessati e poi spariscono nel silenzio, rubando ciò che Puccio non ha alcuna intenzione di tenere per sé. E’ strano, in un mondo che si trascina sull’interesse personale, credere a qualcuno che cerchi solo l’interesse di tutti.

Adesso è pronto un libro sulla storia di questo folle siciliano, un libro scritto col cuore da una penna “speciale”, dove si cerca di raccontare, finalmente, soltanto la verità. Una verità che sembra avere troppi nemici.

Abbiamo letto una frase del libro che ci ha colpiti: Da un’idea pazzesca può nascere la speranza (Claude Bernard)

Se lucidità è quella del pensiero dominante, confessiamo di sentire grande attrazione per la follia.

Maddalena Blasco
Rivista Scirocco

====****====****====

Scaricate qui il protocollo di cura di Giovanni Puccio

Il seguente protocollo sostituisce quello indicativo presente nel sito www.madonie.com/puccio. Esso deve essere allegato alla sintesi del protocollo scientifico presentato al 2° congresso mondiale di medicina naturale di rimini e deve essere sottoposto ad  un medico in quanto la terapia va eseguita sotto osservazione medica. Si fa presente che l’utilizzo del GSH  da supporto nelle varie  terapie oncologiche si sta diffondendo in tutto il mondo. recentemente  rivalutato dalla Sanità  Regionale Siciliana (vedi nuova scheda informativa  GSH 2500mg/25 ml iv  1 fl -fascia H ) inserita nel ptors con n. vo3ab32   




Il diritto di vivere di Giovanni Puccio

dal sito la leva di Archimede

Cancro: una malattia che si può curare ma i responsabili della salute pubblica hanno creato delle regole che rende impossibile ai ricercatori indipendenti di dimostrarlo. Li ho visti ridere dietro le spalle e ho provato pietà nel vederli piangere dietro le bare o dentro le bare. A questi signori dico che: "il sistema che state proteggendo ucciderà voi stessi e i vostri figli". E a voi ricchi che finanziate questo sistema ucciderà anche voi, come già succede. Ricordatevi sempre che è dal 1998 che chiedo di poter dimostrare i meccanismi che portano al cancro e da quel giorno ad oggi sono morti ca. 1.450.000 Italiani.

Diceva Pasteur: "non importa che gli accademici ti attacchino importante è strappare la gente dalla morte"

La disinformazione voluta su questa patologia porta ad una confusione tale da creare angoscia e disperazione nelle persone ammalate e nei loro familiari . La giusta informazione aiuta ad affrontare la malattia con coscienza e senza la paura di rivolgersi a gente senza scrupoli o a cercare miracoli che nessun essere umano può realizzare.

L'organismo è formato da cellule e ogni cellula per il suo compito programmatole forma un tessuto con le sue caratteristiche. Il cancro è dovuto allo squilibrio elettrochimico della cellula (volgarmente detto "la cellula è impazzita") e dove si sviluppa prende le caratteristiche del tessuto. Noi abbiamo scoperto come avviene la degenerazione cellulare, cioè il cancro, e perché avviene (a livello chimico biatomico molecolare) lo squilibrio elettro-chimico.

Quindi la nostra terapia (che funziona sempre) elimina la causa, riequilibra il sistema biochimico attivandone il sistema immunitario. Se il curante riesce a distruggere la massa senza distruggere il sistema biochimico si può anche guarire(non ci sarà più recidiva come è già successo). Ma ogni realtà è legata ad una giusta operazione chirurgica e ad un oncologo che sa gestire bene la patologia adoperando la giusta strategia. Qui di seguito do una spiegazione più dettagliata di cosa è la terapia Crap e di come potere agire per tentare di salvare o migliorare al qualità della vita dei vostri familiari.

Lettera della Dott.ssa Callari - Spiegazione della terapia crap da parte di un oncologa, Scarica il PDF

venerdì 8 ottobre 2010

Il National Geographic conferma: gli esperimenti segreti della CIA esposero milioni di persone ad agenti chimici ed infettivi


Qui sotto la traduzione dell'articolo CIA secret experiments pubblicato sul sito del canale televisivo satellitare National Geographic, nonché il video del programma sul medesimo argomento.

L'ennesima prova che gli eserciti ed i servizi segreti (col complice appoggio dei governi) hanno da sempre contaminato con agenti chimici e biologici milioni di cittadini inermi ed ignari con la scusa dell'esperimento segreto realizzato a fin di bene (per approntare la difesa contro il nemico). 


Nuvole naturali? No, sostanze irrorate dagli aerei

Vedi a tale proposito quanto già mostrato in due precedenti articoli inseriti nel dossier sulle scie chimiche. Le persone che negano l'esistenza delle scie chimiche affermando che nessun esercito e nessun governo farebbe simili cose sui propri concittadini mentono spudoratamente facendo finta di ignorare certi fatti storici.





GLI ESPERIMENTI SEGRETI DELLA CIA

COSA STAVANO FACENDO REALMENTE?

La CIA è una delle più segrete agenzie del mondo ed è responsabile dell'uso di alcune discutibili pratiche di sperimentazione. Cosa comportavano quegli esperimenti? Chi è stato oggetto di tali esperimenti? E a quali misure estreme volevano ricorrere per ottenere le loro risposte? [per "risposte" si intende qui "i risultati degli esperimenti compiuti" - N.d.R.]

Sulla scia della seconda guerra mondiale il governo degli Stati Uniti fu coinvolto in un gran numero di esperimenti medici segreti progettati perché potessero aiutare a vincere la guerra fredda. Durante questi esperimenti cittadini ignari furono esposti ad agenti chimici e biologici, furono sviluppate tecniche per il controllo mentale, e furono persino organizzati assassinii di leader influenti delle nazioni in via di sviluppo.

Alcuni metodi che sono stati considerati per la diffusione di questi agenti chimici sono stati la contaminazione di sigari, pasta dentifricia ed inchiostro.

La CIA si è imbarcata in un programma di ricerca altamente segreto, finanziato con parecchi milioni di dollari, sull'utilizzo clandestino di materiali chimico biologici quali batteri per infettare il nemico, veleni per gli assassinii, e farmaci della verità per le interrogazioni. fra le cose che troviamo nella valigetta delle medicine utilizzata per questi esperimenti ci sarebbero stati l'antrace, la peste e la brucellosi.

Un esperimento dell'esercito statunitense su New York City nel 1966 espose più di un milione di persone alla variante niger del batterio bacillus subtilis. Gli scienziati hanno usato bulbi delle lampadine riempiti con una combinazione di  batteri e particelle di carnbone, che hanno quindi lanciato attraverso i condotti per l'aereazione delle varie linee della metropolitana.

Aerei civili che fanno inversione a U? No, scie chimiche!

Durante queso esperimento trilioni [un trilione è uguale a 1.000.000.000.000.000.000 ovvero 1018 - N.d.T.] di germi furono rilasciati nel sistema di trasporto durante le ore di punta del traffico. Gli esperimenti furono condotti senza la cooperazione della New York City Transit Authority [l'azienda pubblica dei trasporti della città di New York - N.d.T.] e del dipartimento di polizia, che non furono nemmeno informati.

Durante questo periodo la CIA stava anche eseguendo ricerche sull'uso di sostanze chimiche per manipolare e controllare il comportamento umano; uno di tali composti chimici che attirò la loro attenzione fu l'acido lisergico o LSD.

La CIA ha reclutato prigionieri volontari ai quali è stato somministrato LSD nel corso di un suo esperimento. I prigionieri che hanno cooperato a volte hanno ricevuto come ricompensa dell'eroina. In un esperimento ai prigionieri furono somministrate dosi crescenti di LSD per 77 giorni consecutivi.



Articoli correlati

Il governo britannico ammette esperimenti di irrorazione su milioni di cittadini usati come cavie inconsapevoli 

U.S.A. - esperimenti segreti su cavie umane, diffusione di agenti chimici e biologici sulla popolazione

L'eugenetista Bill Gates e i tribunali della morte

GLI STATI UNITI SI DICHIARANO SPIACENTI PER GLI ESPERIMENTI MEDICI IN GUATEMALA BASTERANNO LE SCUSE PER GLI OLTRE 60.000 CIVILI UCCISI ?

giovedì 30 settembre 2010

Il vaccino contro gli orecchioni non funziona!


Questa notiza viene niente meno che dalla CNN, tramite il suo sito. Qui di seguito la traduzione di alcune parti particolarmente interessanti dell'articolo More than 1,000 get mumps in New York, New Jersey since August pubblicato il 9 febbraio 2010.

 

Più di 1.000 persone hanno contratto gli orecchioni negli stati di New york e New Jersey a partire da Agosto

New York (CNN) -- Le autorità sanitarie hanno affermato lunedì che  a partire da agosto si sono ammalate di orecchioni [ovvero parotite - N.d.T.] più di 1.000 persone negli stati del New Jersey  e di New York, molte delle quali sono adolescenti ebrei ortodossi.

La contea di Orange, nello stato di New York, ha confermato 494 casi a novembre, ha detto alla CNN il portavoce della contea Richard Mayfield. Quasi tutte queste persone infette dal virus, egli ha detto, appartengono alla popolazione ebraica ortodossa o chassidica, e la loro età media è di 14 anni.

(... dopo un piccolo elenco di cifre relative ai casi di parotite ed alla loro distribuzione geografica ed una precisazione sul fatto che l'epidemia è partita da un campo estivo dei ragazzi ebrei ortodossi, ecco la parte più importante ...)


Il rabbino Yehunda Pirutinsky di Lakewood, nel New Jersey, è rimasto sorpreso quando al suo figlio di 14 anni è stata diagnosticata la parotite una settimana fa. Lakewood appartiene alla contea di Ocean.

"E' stato completamente vaccinato [ovvero ha ricevuto entrambe le vaccinazioni per gli orecchioni, come specificato in seguito - N.d.T.]" ha detto Pirutinsky. "E quindi è stata una sorpresa per noi che si sia ammalato di orecchioni."

Chiunque sia completamente vaccinato  nei confronti della parotite riceve due dosi del vaccino, secondo quanto raccomanda il Center for Disease Control [CDC - Centro per il Controllo della Malattie]. Dei casi del New Jersey, il 77 per cento erano vaccinati, afferma Terjesen [in parole povere il vaccino non funziona proprio! - N.d.T]

Ma il vaccino non è efficace al 100 per cento, secondo il CDC. Dopo la somministrazione delle due dosi, il vaccino è efficace dal 76 al 95 per cento afferma il CDC sul suo sito Web [ci piacerebbe sapere come fa il famigerato CDC a fornire simili stime irreali quando le prove raccolte sul campo mostrano esattamente il contrario, ovvero che il vaccino non funziona nella stragrande mnaggioranza dei casi, dato che  il  77% delle persone che hanno contratto il virus era già stata vaccinata - N.d.T.].

(... segue la solita lista delle possibili complicazioni della malattia, tra le quali è menzionata la sordità, vorrebbero forse convincere la gente a farsi vaccinare con la paura dopo che i dati appena presentati nell'articolo mostrano la sua pressoché totale inutilità?)





Se il vaccino funziona così male possiamo  permetterci persino di dubitare che i ragazzi che non hanno contratto la malattia si siano preservati grazie al vaccino, forse la naturale efficienza del sistema immunitario vale molto di più dell'innaturale immunizzazione ottenuta inoculando, per altro, tutta una serie di eccipienti e coadiuvanti potenzialmente pericolosi.

A tale proposito basta consultare una lista di tali ingredienti per verificare come tutti i vaccini contro gli orecchioni negli Stati Uniti contengano l'antibiotico neomicina (un antibiotico indicato per le infezioni del tratto intestinale), il quale secondo il sito della farmacia di Muria presenta i seguenti effetti collaterali

Effetti collaterali: la neomicina presenta potenti proprietà nefrotossiche (proprietà di essere tossico per le cellule del rene) e ototossiche (qualità di farmaci tossici a livello auricolare) il rischio di sordità è generalmente collegato all'uso prolungato del farmaco e può essere incrementato in caso di danno renale o in presenza di timpano perforato. La neomicina può provocare paralisi neuromuscolare che si può manifestare con depressione e/o blocco respiratorio. Può inoltre indurre nausea, vomito, diarrea, sindrome da malassorbimento con steatorrea. Presenza di una eccessiva quantità di grassi nelle feci e diarrea. La neomicina somministrata per via orale provoca una riduzione della flora batterica intestinale alla quale consegue il rischio di infezioni secondarie da parte di organismi opportunisti. Probabilmente questa è la causa della diarrea comparsa nei pazienti trattati per lunghi periodi con neomicina nel trattamento dell'ipercolesterolemia.


Forse può sembrare paradossale, ma non sarebbe certo il primo caso nell'ambito farmacologico, che il vaccino che dovrebbe proteggere dalla parotite e dalle sue complicazioni, tra le quali la sordità, contiene un composto che è  tossico a livello auricolare: il rischio di sordità è generalmente collegato all'uso prolungato del farmaco e può essere incrementato in caso di danno renale o in presenza di timpano perforato. Ma generalmente collegato all'uso prolungato del farmaco vuol dire che ci sono casi in cui un uso del farmaco limitato nel tempo può generare sordità.

In ogni caso si capisce meglio adesso come mai tanti bambini australiani sono stati colpiti da convulsioni e vomito  al punto che la vaccinazione anti-influenzale è stata sospesa per i minori di 5 anni. Tra gli ingredienti di quel nuovo vaccino anti-influenzale somministrato in Australia infatti ci sono la neomicina e la polimixina B-sulfato, a loro volta contenuti nel panvax, vaccino contro l'influenza suina che è uno dei componenti del vaccino contro l'influ enza stagionale somministrato quest'anno in Australia ed in altri paesi. 

In Australia come in Italia i discussi vaccini contro l'influenza suina, che la stragrande maggioranza dei cittadini si è rifiutata di farsi inoculare, rientrano alla chetichella dalla finestra dopo essere stati sbattuti fuori dalla porta.

Del resto basti guardare il grafico sul sito ufficiale del sistema sanitario canadese: sia  per gli orecchioni che per il morbillo il vaccino è stato introdotto quando la malattia era già in netto declino, e l'introduzione della vaccinazione ha lasciato assolutamente inalterato il trend in discesa: per gli orecchioni la pendenza del grafico prima e dopo l'introduzione del vaccino nel 1969 è assolutamente la stessa, e anche per il morbillo la pendenza del grafico dopo l'introduzione del vaccino nel 1963 non cambia minimamente.


 



Scarica il dossier per visionarlo off-line e/o per diffonderlo.

domenica 12 settembre 2010

I vaccini arrecano danni alla salute invece di prevenire l'influenza? La procura di Torino indaga sull'enorme aumento di reazioni avverse

La notizia viene riportata sull'edizione on line del quotidiano lastampa nell'articolo Danni alla salute invece di prevenire l'influenza: inchiesta della procura
di RAPHAËL ZANOTTI, pubblicato il 2 settembre 2010.

In esso si legge testualmente che:

Nel giro di un anno le reazioni violente ai vaccini stagionali contro l’influenza, con danni alla salute dei pazienti, sono più che raddoppiate. Un dato preoccupante che il procuratore vicario di Torino, Raffaele Guariniello, ha deciso di indagare con l’apertura formale di un’inchiesta. La preoccupante statistica è dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, obbligata per legge alla sorveglianza sanitaria. Parla di 161 casi nella stagione 2008-2009 e di ben 396 in quella 2009-2010.

L'articolo spiega come siano arrivate al magistrato ben due querele nel giro di pochi giorni da parte di due donne vittime, a loro dire, di una patologia causata dalla somministrazione del vaccino (l’inchiesta della procura di Torino verte specificatamente sul vaccino Vaxigrip dell'azienda Sanofi Aventis).

La prima che ha sviluppato una polimiosite, punta il dito sul fatto che nel foglietto illustrativo del vaccino non fosse menzionata tale malattia tra le possibili conseguenze (reazioni avverse) del prodotto somministratole.

La poliomiosite è una rara malattia muscolare, che è stata già associata in certi casi ai vaccini.


Vedi a tal riguardo lo studio Polymyositis: rare complication of hepatitis B vaccination. An unusual cause of toxic shock syndrome, ovvero poliomiosite, rara complicazione della vaccinazione contro l'epatite B, pubblicato sul sito scientifico governativo statunitense pubmed nonché l'articolo Vaccines as a trigger for myopathies, ovvero I vaccini come fattori scatenanti delle miopatie (malattie muscolari; in quest'ultimo articolo, sebbene si insista sulla rarità del fenomeno e ci si sprechi in affermazione retoriche sull'utilità dei vaccini, viene puntualizzato che i vaccini sono tra i fattori ambientali implicati nell'insorgenza delle miopatie infiammatorie (letteralmente: "vaccines are among the environmental factors implicated as triggers for the development of inflammatory myopathies").

Le miopatie infiammatorie sono rare malattie autoimmuni che però hanno, come si legge sul sito superando, meccanismi patogenetici simili a quelli che deteminano più comuni e note malattie come l’artrite reumatoide o il lupus eritematoso sistemico.

Sebbene il vaccino somministrato alla donna torinese sia privo di squalene non si può fare a meno di ricordare che lo sviluppo di malattie auto-immuni come il lupus eritematoso è stato correlato alla somministrazione di vaccini allo squalene e che molti dei nuovi vaccini anti-influenzali contengono tale pericoloso coadiuvante. Dal momento che la campagna di vaccinazione sta per iniziare (il 1 ottobre 2010) possiamo immaginare quanti nuovi casi di malattie auto-immuni potrebbero essere causati da questa ennesima campagna di vaccinazione di massa (per approfondimenti sullo squalene vedi questa serie di articoli: http://scienzamarcia.blogspot.com/search/label/squalene).

Ad ogni modo i consulenti medici della signora in questione sono sicuri che ci sia un nesso tra la somministrazione del vaccino antinfluenzale (senza squalene) e la malattia insorta.

La seconda donna invece denuncia l'insorgenza di una mielopatia che la costringe a camminare appoggiata a un girello con quattro ruote. Una condizione terribile, un senso di spossatezza e stanchezza che è andato via via peggiorando fino a darle la sensazione di non riuscire a governare il proprio corpo.

I dati dell'Aifa riportati dall'articolo sono molto significativi, sebbene sicuramente tendano ad escludere molti casi di reazione avversa al vaccino (l'AIFA è pur sempre un ente istituzionale e le istituzioni sanitarie sono responsabili in prima persona della promozione della prassi vaccinale).

Secondo l’Aifa nella stagione 2009-2010 due persone sono morte a seguito della vaccinazione (erano tre nel 2008-2009), ma sono aumentati i casi di gravi conseguenze (39 nel 2008-2009 e 72 nel 2009-2010) e di bambini piccoli di età compresa tra i sei mesi e i due anni (4 nella stagione 2008-2009 e addirittura 12 in quella 2009-2010).
Insomma la vaccinazione anti-influenzale sembra proprio una prassi rischiosa, e quest'anno lo potrebbe essere ancora di più. I bambini australiani ne sanno già qualcosa (nell'emisfero australe l'autunno è già arrivato e con esso la campagna di vaccinazione contro l'inlfuenza).

venerdì 10 settembre 2010

Vaccini allo squalene per l'immunizzazione anti-influenzale 2010/2011


Dopo essermi abbondantemente documentato sui danni da vaccinazione anti-influenzale in Australia (appena possibile tradurrò almeno le parti più rilevanti di questo altro puntualissimo articolo) ho fatto una ricerca per avere notizie precise sulla composizione dei vaccini anti-influenzali che verranno distribuiti in Italia.

Ebbene sul sito del governo al momento non ho trovato niente; l'unica pagina in cui ho trovato menzione della parola composizione spiega in realtà solo da quali ceppi virali il vaccino dovrebbe proteggere: http://www.salute.gov.it/influenza/newsInfluenza.jsp?id=1160&menu=inevidenza&lingua=italiano (ma se qualcuno dei miei lettori scova qualche altro documento più peciso è pregato di segnalarmelo).

Cercando e ricercando però sono capitato su un documento della Società Regionale per la Sanità della Campania (ente privato che però opera a favore solo dell'ente pubblico Regione Campania, vedi la sua home page).

Dall'inizio di tale documento (CAPITOLATO SPECIALE, Fornitura di vaccini antinfluenzali Campagne vaccinali, 2010/2011 e 2011/2012) leggiamo che:

Il presente Capitolato disciplina le modalità relative alla fornitura di VACCINI ANTINFLUENZALI , per le campagne vaccinali 2010-2011 e 2011-2012 occorrenti alle Aziende Sanitarie e Ospedaliere della Regione Campania, per un importo presunto annuo pari a 4.407.534,90 oltre Iva ( Importo biennale 8.815.069,80 oltre Iva ). Le Campagne vaccinali antinfluenzali inizieranno non appena disponibile il nuovo vaccino a seguito di autorizzazione al commercio da parte delle autorità competenti. I tipi e le quantità dei vaccini sono elencati nell allegato B1 che forma parte integrante del presente Capitolato.


Ed ecco che nell'allegato B1 compare al secondo posto della tabella un

Vaccino antinfluenzale contenente gli antigeni annualmente determinati da OMS. Dosi vaccino inattivato adiuvato (MF59C1) in fiala-siringa - Quantità: 153.450 - Prezzo base d'asta 5.30


Benissimo è chiaro che in tale documento si prevede l'acquisto, per la sola regiona campana, di di 153.450 dosi di vaccino adiuvato con MF59C1.

Vi dice niente? Non vi ricordate più la sigla con cui si indica il pericoloso adiuvante allo squalene e al polisorbato, già utilizzato nei tristemente noti vaccini contro l'influenza suina?

Visto che ci siamo vi fornisco il chiarimento dato al proposito da un medico sul sito medicitalia (http://www.medicitalia.it/consulti/Pneumologia/116564/Sogetto-a-rischio-influenza-a ):


quella sigla MF59C1 non e' altro che un adiuvante che viene utilizzato per rendere la soluzione solubile e quindi iniettabile ed e' costituito esattamente da: 9,75 mg di squalene; 1,175 mg di polisorbato 80; 1,175 mg di sorbitan trioleato; 0,66 mg di citrato di sodio; 0,04 mg di acido citrico ed acqua per preparazioni iniettabili.

Da notare che nel documento citato (il CAPITOLATO SPECIALE, fornitura di vaccini antinfluenzali) troviamo al terzo posto della tabella un

Vaccino antiinfluenzale contenente gli antigeni annualmente determinati da OMS. Dosi vaccino non adiuvato intradermico 15mcg confezionate il fiala siringa
- Quantità: 15.000 - Prezzo base d'asta 5.30

Insomma si tratta di un vaccino perfettamente analogo al precedente ma con una sostanziale differenza, l'assenza dell'adiuvante. Il prezzo base d'asta è esattamente identico ma, e qui sta l'altra sostanziale differenza, ne vengono richieste solo 15.000 dosi, ovvero la decima parte di quello analogo contenente squalene.

Leggendo integralmente la tabella notiamo in realtà la presenza di altre 925.000 dosi circa di vaccini richiesti nei quali non è indicata la presenza di adiuvanti (non ci metterei però la mano sul fuoco che non ci sia nemmeno un poco di alluminio sotto forma di AlOH).

In totale avremmo quindi circa il 44% dei vaccini anti-influenzali contenenti squalene. In attesa di conoscere esattamente se contengono mercurio e/o altre sostanze pericolose (come certi antibiotici inseriti nella composizione del vaccino commercializzato in Australia, Gran Bretanga e Stati Uniti), questo è già un dato decisamente preoccupante.

Da notare poi che la Campania è una regione che conta circa 6 milioni di abitanti, e che le dosi totali di vaccino in quella tabella sono quasi un milione e settecentomila. Se fossero somministrate tutte arriveremmo ad una percentuale di persone veccinate del 28%. E questo per una banalissima influenza, malattia che può portare gravi complicazioni solo in alcune ristrette categorie a rischio sembra quanto meno un enorme spreco di soldi.

Ma possiamo sospettare che, come nel caso dell'influenza suina, le ragioni siano bene altre.

domenica 29 agosto 2010

L'australia mette al bando i vaccini anti-influenzali per i bambini sotto i 5 anni


Traduzione dell'articolo Australia bans flu vaccines in children after vomiting, fevers, seizures di Mike Adams pubblicato sul sito naturalnews il 27 agosto 2010.

L'australia mette al bando i vaccini anti-influenzali per i bambini a causa di vomito, febbre e altri malori.

Sebbene sia ancora estate in Nord America [ed ovviamente anche qui in Europa - N.d.T.], ovviamente è inverno in Australia, e la stagione dell'influenza lì è già iniziata. Come al solito le autorità sanitarie australiane hanno spronato i genitori a vaccinare i loro figli contro l'influenza, propagando la mitologia che i vaccini contro l'influenza siano sia sicuri che efficaci. Ma adesso per la prima volta molti genitori australiani hanno scoperto a proprie spese di essere stati ingannati.

Non gli ci è voluto molto per rendersi conto della verità dopo che i loro bambini hanno iniziato ad avere le convulsioni in seguito all'iniezione del vaccino. Altri bambini hanno iniziato a vomitare e a sviluppare febbre molto alta. Un bambino è andato in coma e potrebbe non riprendersi più.

Come riportato in WA Today [l'articolo nell' edizione on line di un quotidiano australiano ha per titolo "La messa al bando del vaccino anti-influenzale diventa nazionale dopo febbri e convulsioni nei bambini", e ne vedete gli screenshot a corredo del presente post - N.d.T.]

"Bea Flint, una madre di Perth con due bambini ha detto che Avery, il suo bimbo di 11 mesi ha avuto un malore dopo avere ricevuto sabato la prima delle due dosi di vaccino anti-influenzale Saturday. La signora Flint ha detto che dopo la vaccinazione eseguita alle 9 di mattina, ha notato alle 2 del pomeriggio che Avery aveva una temperatura troppo bassa. Alle 7.45 del pomeriggio Avery ha iniziato a lamentarsi e a piagnucolare. Quando la signora Flint si è avvicinata al lettino [si è accorta che] aveva vomitato e stava sdraiato su un fianco in preda al malessere. Non poteva piangere - la sua testa stava reclina all'indietro nel seggiolino della macchina e non si poteva muovere. Ero pietrificata- è stata una delle esperienze peggiori della mia vita."

La storia continua "Il dottore che ha curato Avery ha detto alla signora Flint che il suo bambino era il quinto ricoverato in quel giorno all'ospedale con sintomi simili ."

In altre parole questo non è un evento raro. Bambini vaccinati che soffrono di gravi convuisioni si stanno ammucchiando nelle sale di pronto soccorso degli ospedali in tutta la nazione.

La cosa strabiliante, tuttavia, è che i bambini hanno iniziato ad avere convulsioni due settimane fa ma le autorità sanitarie australiane li hanno ignorati, insistendo che i vaccini fossero sicuri ed inoculandoli quindi in altri bambini ancora. Due settimane più tardi, con dozzine di altri bambini che hanno sofferto di convulsioni (e chissà quanti altre migliaia in realtà saranno stati danneggiati in maniera meno evidente), il dirigente in capo della sanità del Commonwealth, il Professor Jim Bishop, finalmente ha annunciato la messa al bando della vaccinazione.

[Nell'articolo di WAtoday si può leggere testualmente che

"da quando è iniziato i programma di vaccinazione di quest'anno (...) 23 bambini sotto i 10 anni si sono presentati all'ospedale Princess Margaret con convulsioni correlate alla vaccinazione che avevano ricevuto meno di dodici ore prima".

Leggiamo inoltre che:

"40 casi di convulsioni sono stati riscontrati nel mese scorso in bambini presentatisi presso altri ospedali metropolitani ed a Bunbury. I medici stanno adesso lavorando per determinare quanti di questi bambini hanno ricevuto il vaccino anti-influenzale. A parte le convulsioni, i bambini colpiti soffrivano di febbre e vomito entro 12 ore dalla somministrazione del vaccino anti-influenzale".

Difficile quindi dubitare del nesso causale. - N.d.T.]

Ricordatelo: le autorità in Australia, Inghilterra, Stati Uniti ed in qualsiasi altro posto hanno insistito incessantemente sul fatto che il vaccino anti-influenzale è perfettamente sicuro e che non può danneggiare nessuno. Negli Stati Uniti la FDA ha dato la sua approvazione allo stesso identico vaccino che sta nuocendo ai bambini dell'Australia, e il CDC ha insistito sul fatto che tutti i bambini negli USA - a prescindere dalla loro età - dovrebbero essere inoculati adesso con lo stesso vaccino anti-influenzale.

Così adesso noi abbiamo un vaccino che l'Australia ha messo al bando ma gli USA in qualche modo affermano che sia abbastanza sicuro perché venga iniettato ad infanti di sei mesi. Quanti bambini con le convulsioni ci vorranno negli Stati Uniti prima che i genitori americani si rendano conto di quale sia la verità intorno ai vaccini anti-influenzali?

[Ad ogni modo l'effetto positivo della la sospensione della vaccinazione viene aggirato dal Professor Bishop col suggerimento da parte sua di utilizzare per il momento al suo posto l'oltremodo tossico vaccino per l'influenza suina.

Egli non si vergogna infatti ad affermare (dopo le tante persone danneggiate o uccise da quel vaccino, fra le quali un bimbo di appena 21 mesi) che:

"non sembra che ci sia alcun effetto collaterale causato dal vaccino per l'influenza suina Panvax. E' sicuro ricevere il vaccino per l'influenza suina (...) Ci si aspetta che il ceppo influenzale dominante sia quella dell'influenza suina e lo specifico vaccino Panvax è disponibile gratuitamente per tutti gli Australiani."

Come si suol dire, dalla padella nella brace - N.d.T.]


Convulsioni chimicamente indotte

Leggendo tutto ciò potreste ritrovarvi a chiedervi, "Bene, cosa potrebbe causare tali convulsioni nei bambini?"

La risposta è più terrificante di quanto possiate immaginare, perché la causa non è un "virus dell'influenza attenuato" che il produttore afferma di mettere nel vaccino. Un virus dell'influenza attenuato non fa venire le convulsioni ai bambini. Solo un agente chimico può farlo.

L'agente chimico in questione è una sostanza che viene normalmente aggiunta alla maggior parte dei vaccini affinché aumenti la risposta del sistema immunitario in presenza del virus attenuato. Esso è denominato "adiuvante" e consiste di un agente chimico altamente infiammatorio che adesso sappiamo può danneggiare il tessuto cerebrale ed il sistema nervoso. Molto probabilmente è questo adiuvante che ha causato le convulsioni nei bambini.

Anche in bambini che non manifestano convulsioni c'è il sospetto che tale adiuvante possa portare in seguito al morbo di Alzheimer o ad altri disturbi neurologici [i coadiuvanti dei vaccini comprendono quasi sempre anche l'alluminio sotto la forma di idrossido (ALOH) - N.d.T.]. I produttori di vaccini cercano sempre di minimizzare il loro uso si adiuvanti chimici, e pochi media parlano di questo fatto molto importante, ma è l'adiuvante il più probabile responsabile delle convulsioni che spediscono all'ospedale questi bambini australiani.

Le autorità sanitarie difendono i vaccini pericolosi

Una cosa che ho notato sugli spacciatori di vaccini è che essi si comportano come zeloti irrazionali. Non importa quante prove vengano alla luce sui pericoli dei vaccini, loro continuano a premere per l'uso dei vaccini ignorando noncuranti l'evidenza.

Un professore di pediatria in Australia, il dottor Peter Richmond, ha ammesso che ricercatori stanno cercando di capire se fosse pericoloso l'intero vaccino, o se ci fosse soltanto una cattiva partita [ovvero una particolare partita della produzione che è stata realizzata accidentalmente male - N.d.T.]. Ma anche prima che si abbia la risposta a tale domanda egli afferma che chiunque abbia più di cinque anni dovrebbe continuare a ricevere un'iniezione con lo stesso medesimo vaccino! (sempre dall'articolo già citato di WA today)

In altre parole egli è così convinto che il vaccino sia sicuro - anche dopo che dozzine di bambini sono stati evidentemente danneggiati da esso - che continua a far pressione affinché lo stesso pericoloso vaccino venga iniettato a chiunque altro!

Questa è precisamente il tipo di attitudine che si manifesta in tutta l'industria dei vaccini. Rapporti di bambini che vengono danneggiati, o paralizzati, o ricoverati in ospedale a causa dei vaccini sono sempre catalogati come "coincidenze." La crescente evidenza è semplicemente gettata via dalla finestra perché entra in conflitto col programma di vaccinazione.

Vi potete immaginare lo scandalo che si creerebbe se un prodotto a base di erbe mandasse quindici bambini all'ospedale a causa delle convulsioni? Le autorità sanitarie in tutto il mondo sarebbero velocissime a condannare il prodotto, e lo confischerebbero ritirandolo dagli scaffali bloccando al medesimo tempo l'attività della ditta che lo produce. Ma in qualche modo quando un vaccino fa la stessa cosa, le stesse autorità sanitarie spingono la gente ad continuare ad a iniettarlo ai propri bambini!

Ciò non ha senso. Ma ancora una volta l'industria dei vaccini non è mai stata basata sul principio del pensiero razionale. Se le autorità sanitarie fosse realmente razionali esse offrirebbero supplementi di vitamina D ai bambini invece di iniettare loro dei vaccini, perché si è dimostrato scientificamente che la vitamina D offre maggiore protezione contro l'influenza dei vaccini. (vedi l'articolo relativo su naturalnews) [in italiano vedi invece questo articolo sulla vitamina D come ottima prevenzione anti-influenzale - N.d.T.]

Ovviamente, chiedere alle autorità sanitarie di prendere decisioni razionali è un po' come chiedere ai politici di iniziare a dire la verità. Nel complicato mondo dei profitti e della politica, il pensiero onesto non ha spazio. Risulta più proficuo continuare a mentire a tutto il mondo accatastando miliardi di dollari ogni anno con la vendita di vaccini pericolosi, anche se essi continuano a danneggiare bambini innocenti.

Io spesso mi chiedo ... Quanti bambini morti ci vorranno prima che i genitori si risveglino e si rendano conto che i vaccini anti-influenzali sono pericolosi? La risposta ti può sorprendere: Anche un milione di bambini morti non farebbe cambiare idea alla maggior parte dei genitori perché essi fanno qualsiasi cosa venga loro detta dalle autorità sanitarie, anche razionalmente non ha alcun senso.

La maggior parte dei genitori ha subito un tale lavaggio del cervello da parte del sistema medico che si metterebbero in fila tutti contenti per fare iniettare ai loro bambini farmaci chemioterapici se venisse loro detto che fosse in qualche modo necessario.

In qualche modo i genitori i cui bambini sono stati danneggiati e che potevano persino essere uccisi da questi vaccini possono solo prendersela con sè stessi. Sono stati loro a portare i propri bambini a farsi iniettare adiuvanti chimici e frammenti virali, e dovrebbero informarsi meglio piuttosto che avere fiducia nel governo quando fornisce consigli sulla salute. Il governo alla fine, dice sempre che i farmaci di sintesi chimica ci fanno bene, mentre vitamine, erbe e rimedi naturali sono pericolosi. Ed è il governo che ha approvato proprio questi vaccini che adesso stanno mandando all'ospedale i bambini.

Ogni genitore che ha fiducia nel governo riguardo alla salute del proprio bambini sta facendo rischiare loro una catastrofe. E tale catastrofe potrebbe benissimo costare la vita del loro bambino.

Un'altra fonte per la scrittura di questo articolo è:

Flu jab linked to fits in under fives: officials sull'edizione on line del quotidiano britannico Telegraph



Articoli correlati (in inglese)