lunedì 23 febbraio 2009

In merito ai disinformatori (debunkers) sulle chemtrails (scie chimiche)

Riporto un commento apparso sul blog :: Scie Chimiche :: , postato da Arturo, che ringrazio per l'immenso contributo sul tema dei disinformatori (debunkers) e disinformati sul fenomeno oscuro delle chemtrails, altrimenti dette scie chimiche, in relazione all'articolo sull'argomento pubblicato sul sito dei Verdi Toscana.

Ecco il testo del commento di Arturo:

queste persone, pagate con i soldi dei contribuenti, si sono IMMEDIATAMENTE scagliate nel sito dei verdi, come da manuale.
e pensare che ci sono talmente tante vere bufale e ladronerie che meriterebbero di essere smascherate. eppure, queste persone, di cui la maggior parte sono geologi, continuano, da anni, 24/24h, 365 giorni all'anno, a scrivere lunghi commenti per convincere i cittadini che la manipolazione climatica è impossibile.

chi non ha ancora capito che queste persone disinformano sui progetti militari, mi dispiace dirlo, ha qualcosa che non va nel cervello.

si chiamano, appunto, disinformatori; quindi, persone che dietro compenso, lavorano come attivisti nella disinformazione militare.
per esempio: avete un radar militare vicino casa, e tutta la vostra famiglia,inspiegabilmente, è ammalata di leucemia?
provate a scrivere la vostra storia sul web, e state certi che appariranno strani personaggi che affermeranno che "i radar militari sono innocui".

queste persone, i disinformatori, non sono militari, ma civili: questo perchè per essere credibili, devono far sapere chiaramente chi sono, dando le proprie generalità. come per esempio massimo della schiava, che non si perita assolutamente di dire che è un geologo.
in questo campo sono attivi i servizi segreti militari, il famoso SISMI.
dopo un'accurata selezione, un agente operativo del SISMI può contattare la persona scelta, che dovrà essere un civile estraneo al mondo militare. questo perchè la disinformazione, chiaramente, non può essere attuata da personale militare operativo, per ovvi motivi di segretezza e anche funzionalità; infatti, come possiamo vedere, sulla rete scrivono e postano 24/24h strani individui che sembrano morbosamente attratti dagli aegomenti più scomodi e spinosi.

non per ripetermi, ma pensiamo, per esempio, ad un fatto di attualità,a caso: david mills, un avvocato inglese, è stato condannato perchè fu corrotto da delle tangenti che gli aveva offerto il premier Silvio Berlusconi.
il premier, tuttavia, grazie ad una legge ad personam, risulta intoccabile.
questo, non lo dico nemmeno, in un qualsiasi stato europeo sarebbe stato lo scandalo del secolo, ma in italia ormai siamo abituati alle ingiustizie.

adesso, pensiamo all'accanimento che hanno certi strani personaggi, verso l'argomento "scie degli aerei",e io mi chiedo: perchè, queste persone, che risultano attive 24/24h nella disinformazione sulle scie chimiche, non postano qualcosa nei loro blog riguardo a dei fatti clamorosi di attualità, come quello appena descritto?
perchè, taluni soggetti, sono senza sosta impegnati in una battaglia che loro stessi definiscono "una cosa senza senso, una bufala insignificante"?
perchè, geologi professionisti, come il fioba,hanmar e riosaeba, sono impegnati, da anni, a postare commenti disinformativi senza sosta, a tutte le ore, tutto l'anno?
girando per il web, sono venuto a sapere, che questi strani personaggi, sono ANNI che ripetono sempre le stesse cose, ed io mi chiedo:se sono disinteressati e in buona fede, cosa li spinge ad impegnarsi così tanto per smascherare una "bufala insignificante", come loro stessi definiscono la storia delle scie degli aerei militari?

insomma, come dicono nei film, questa storia puzza di bruciato lontano un miglio.

oltretutto, scie chimiche o non scie chimiche, questi veivoli militari producono un inquinamento clamoroso. quindi, quando i disinformatori dicono "bisognerebbe che i verdi si occupassero di cose più serie", non sanno cosa dicono, poichè questi aeromobili comprono il cielo con i prodotti della combustione del carburante.
quindi, delle scie rilasciate dagli aerei, i verdi si devono occupare a priori, sia che abbiano capito che si stratta di un progetto militare, sia che pensino che le scie chimiche non esistano.
insomma, ci sono dei veivoli che coprono il cielo si smog, e tutta la politica sta facendo finta di nulla.
questo non è normale.

alla sig.ra Maria Heibel faccio i miei più sinceri complimenti e le dico anche che le scie degli aerei dovrebbero essere poste al centro dell'attenzione politica al più presto.
questo in tutti i casi, sia che sia una bufala, sia che non lo sia.
putroppo, però, oltre al deleterio scarico degli aeromobili, dobbiamo preoccuparci anche di altro, ugualmente dannoso, e stò parlando di quel miscuglio di bario e polimeri che l'aeronautica irrora quotidianamente nello spazio aereo italiano

possiamo notare di come ultimamente la scena politica abbia un guizzo di vitalità, tra le interrogazioni parlamentari e via discorrendo.
forse qualche speranza c'è!



2 commenti:

Straker ha detto...

Ottimo!! Esposizione ineccepibile.

arturo ha detto...

System Failure grazie a te !!!